Il tetto in legno ventilato, le caratteristiche che lo contraddistinguono

Il tetto ventilato, come la scelta degli infissi, è una parte molto importante per quanto riguarda l’isolamento termico.

Assume una vera importanza in quanto: se la progettazione del tetto avviene nel modo sbagliato, potrebbero esserci ripercussioni nell’abitazione, provocando un utilizzo improprio ed eccessivo del riscaldamento durante l’inverno e l’uso degli apparecchi per il raffreddamento durante le stagioni più calde.

Proprio per questo è importante che la scelta del tetto avvenga in maniera meticolosa e pensata per le proprie esigenze, per evitare i problemi sopraelencati.

Per evitare diverse problematiche, il mondo della costruzione ha pensato bene di portare in commercio una tipologia di tetto rivoluzionario: il tetto in legno ventilato.

 Il tetto in legno ventilato, permette di aumentare il benessere dell’abitazione e contenere i costi del condizionamento e del riscaldamento, garantendo un ottimo isolamento termico.

Quali sono i vantaggi di questa tipologia di tetto?

Per “tetto in legno ventilato” si intende:

un tetto che abbia la camera di ventilazione tra il manto isolante e quello di copertura, questa camera di ventilazione deve possedere delle aperture di entrata e uscita che grazie al vento e alle differenze di temperatura permettono la naturale creazione di correnti.

Grazie a questo avvenimento , il tetto porta vantaggi che riguardano non solo il bene della casa ma anche il bene di chi ci abita, vediamo insieme i vantaggi di un tetto in legno ventilato:

  • leggerezza
  • estetica gradevole
  • stabilità
  • isolamento termico-acustico
  • sicurezza
  • maggiore resistenza alle azioni sismiche
  • ecosostenibilità

i vantaggi che andremo a scoprire sono apprezzati molto di più durante le stagioni estive, in località molto calde e soleggianti in quanto, l’applicazione di questa tipologia di tetto permette di isolare la casa in modo decisamente migliore, rispetto ad un qualsiasi tetto.

  • Le tegole del tetto:

arroventate dal sole, le tegole, a volte arrivano fino a 70-80°, distanziate rispetto allo strato isolante del tetto. Nei tetti non ventilati, invece, il calore delle tegole arriva direttamente allo strato di isolamento (che può solo agire da ritardante termico) e da questo alle strutture del tetto e all’interno dell’abitazione.

  • Correnti d’aria:

generando le correnti d’aria, la temperatura dell’abitazione sarà decisamente più gradevole, diminuendo così l’utilizzo di apparecchiature per la climatizzazione degli ambienti.

D’inverno, invece, il tetto ventilato favorisce lo smaltimento della condensa, e dunque la maggiore durata del tetto stesso, aiuta lo scioglimento di ghiaccio e neve sulla copertura ed aumenta le prestazioni isolanti dei materiali termoisolanti utilizzati.

Progettazione e montaggio del tetto in legno ventilato

Il progetto del tetto è costruito in base al design dell’edificio, sviluppandosi in relazione delle altezze interne e degli elementi portanti, cercando sempre una soluzione pertinente per soddisfare tutte le esigenze.

Il montaggio del tetto in legno ventilato deve essere effettuato da personale altamente specializzato, il montaggio prevede una serie di tecniche che garantiscano nel tempo la perfetta mantenuta del tetto: La camera d’aria deve garantire la ventilazione del tetto  e la ventilazione del sottomanto, I pannelli devono essere installati in modo tale da creare un sistema di intercapedine compresa tra i due tavolati di copertura.

Sulle coperture devono assicurare un adeguato eccesso di aria in corrispondenza della linea di gronda.

La presenza di una lamiera impedisce agli insetti e volatili di annidarsi nella camera d’aria.

È possibile realizzare un tetto in legno ventilato non solo per la costruzione di una nuova abitazione, ma anche nel caso in cui si abbia bisogno di fare una ristrutturazione, poiché è sufficiente rifare solo una parte della struttura.

La realizzazione di questa tipologia di tetto è estremamente utile nel caso si voglia usufruire lo spazio sotto il tetto a scopo abitativo, in quanto eviterà problemi di troppo calore durante le stagioni calde.

In conclusione il tetto in legno ventilato è un ottima opzione e soluzione per mantenere la struttura in buone condizioni e per ridurre significativamente il costo energetico e il tasso di inquinamento dell’abitazione.