cibo cani

Come scegliere la giusta tipologia di cibo per il proprio cane

Il cibo per cani ha la sua importanza. Quello che diamo da mangiare ai nostri cani avrà un’enorme influenza sulla loro salute e sul loro benessere nel corso della loro intera vita, e non possiamo sottolineare abbastanza quanto la ricerca sulla nutrizione canina sia importante prima di adottare un cane o un cucciolo. I cani dipendono dal proprio cibo per tutti i nutrienti — dalle proteine e carboidrati, ai minerali traccia necessari al supporto del sistema immunitario, del metabolismo e delle altre funzioni vitali.

A complicare la faccenda, c’è il fatto che non tutti i cani posseggono gli stessi esatti bisogni nutrizionali: c’è un rilevante numero di fattori che incide nel determinare quale tipo di cibo è adatto al nostro cagnetto. Di seguito, esploriamo insieme questi fattori, in modo che possiate capire esattamente di cosa il vostro cane ha bisogno per una vita sana e felice.

Età

Proprio come le persone, i cani hanno bisogni nutrizionali leggermente diversi in base allo stadio di vita in cui si trovano. Lo stile dietetico ad otto settimane non dovrebbe essere lo stesso utilizzato a otto anni! Di seguito troviamo delle importanti linee guida nutrizionali per modellare lo stile nutrizionale sulla base dello stadio evolutivo del nostro cane:

Svezzamento

I cuccioli fanno affidamento sul solo latte materno dalla loro nascita almeno fino al compimento delle quattro settimane. Il latte fornisce naturalmente le proteine, i grassi e i minerali di cui i cuccioli hanno bisogno per iniziare la loro vita in modo sano, e provoca inoltre un iniziale potenziamento del loro sistema immunitario attraverso i necessari anticorpi. A ridosso della quarta settimana, dovremmo iniziare a introdurre piccole quantità di cibo solido. Alcune compagnie di cura degli animali offrono prodotti specificamente pensati per lo svezzamento, ma qualsiasi mangime per cuccioli di qualità dovrebbe bastare. Ai cuccioli durante lo svezzamento dovrebbero essere dati quattro piccoli pasti al giorno, così che riescano a passare naturalmente dal latte al cibo solido in tempi per loro ragionevoli, di solito completando il processo entro una decina di giorni.

Cuccioli in fase di Crescita

A otto settimane, i cuccioli hanno generalmente terminato lo svezzamento, e sono pronti a raggiungere la propria casa con le loro nuove famiglie. A quest’età, i cani crescono rapidamente, e hanno bisogno di cibo che possa stare al passo con le massicce richieste energetiche che questo comporta.

Il cibo per cuccioli tende ad essere ricco di calorie, e a contenere molto calcio e fosforo per la crescita di ossa sane. Se il vostro cucciolo è di taglia grande, come un Labrador o un Golder Retriever, è una buona idea selezionare del mangime che sia specificamente formulato per cani di taglia grande. Le ossa dei cani più grandi crescono molto più rapidamente delle loro controparti piccole, e richiedono un diverso apporto di calcio e fosforo.

Cani Adulti

Possiamo passare dal mangime per cuccioli al cibo per adulti quando il cane è del tutto cresciuto, il che accade di solito quando questo ha dai 12 ai 18 mesi di età. Tanto più la taglia sarà grande, tanto più sarà il tempo che il cane impiegherà a raggiungere la sua stazza. Il cibo per cani adulti non è così ricco di calorie come quello per i cuccioli, in modo da riflettere il ridotto bisogno calorico dei nostri animali. Questi mangimi sono anche meno ricchi di grassi, e offrono invece ai cagnolini un bilanciato mix di proteine e carboidrati, così come i minerali e le vitamine essenziali. Di seguito discuteremo più nel dettaglio dei diversi tipi di cibo per cani adulti.

Cani Senior

I cani sopra i sette anni di età sono considerati senior. Il metabolismo del cane rallenta nel corso nel tempo, riducendone i livelli di energia e portando ad un ridotto bisogno di derivare calorie dal proprio cibo. I mangimi per cani senior contengono meno calorie rispetto a quelli per cani adulti, e contengono specifici nutrienti per far fronte a problematiche correlate all’età. In particolare, un buon cibo per cani senior deve includere olii di pesce, condroitina, glucosamina o MSM. Questi additivi promuovono la salute articolare.

Taglia e Razza

Il tipo di cane di cui ci prendiamo cura dovrebbe influenzare cosa, e quanto, gli diamo da mangiare. Le razze di taglia grande e piccola hanno bisogni nutrizionali leggermente diversi:

Razze di taglia Grande

Le razze di taglia grande tendono a maturare più lentamente rispetto ai loro cugini più piccoli. Molti non raggiungono la loro piena stazza fino ai 15 o 18 mesi. In maniera controintuitiva, queste taglie più grandi tendono anche ad invecchiare più rapidamente. Con le loro notevoli corporature e col loro processo di invecchiamento accelerato, i cani grandi tendono a richiedere più sostegno per le loro articolazioni. Fortunatamente, possiamo acquistare cibi specificamente modellati sui bisogni dietetici delle razze più grandi, che contengono quindi integratori per le articolazioni e condroitina, glucosamina e MSM. In alternativa, è possibile scegliere fra uno dei mangimi per cani adulti di natura più generica, e aggiungere separatamente i nostri integratori per le articolazioni. Le razze più grandi che possono trarre beneficio da integratori articolari in età adulta comprendono:

Razze di taglia Piccola

D’altra parte, i cani di razza piccola hanno alcuni bisogni nutrizionali diversi. Di solito hanno tassi metabolici più alti rispetto alle loro controparti più massicce, quindi traggono beneficio da mangimi altamente energetici. Molte compagnie di mangimi producono diete specificamente disegnate per questo, con crocchette più piccole e una formula calorica più ricca. In alternativa, possiamo dar loro da mangiare del cibo per cuccioli secco, che ha caratteristiche molto simili. Le razze più piccole che possono trarre beneficio da cibi ricchi di energia includono:

Stile di Vita

Un’altra considerazione da fare quando si sceglie il cibo per il nostro cagnetto è il loro stile di vita. Proprio come le persone, i cani più attivi hanno bisogno di più calorie per mantenere un peso adeguato, e il tipo di mangime che scegliamo può avere la sua influenza.

Cani da lavoro

I cani da lavoro hanno bisogni calorici più alti di tutti gli altri. Dalla polizia alla caccia ai cani da pastore, i nostri amici pelosi in azione tendono ad avere bisogno di più energia rispetto alle loro controparti casalinghe. Anche i cani che prendono regolarmente parte a gare ad alto dispendio energetico, come corse o prove d’agilità, richiedono una dieta altamente calorica. Sfortunatamente, i mangimi di alta qualità per i cani da lavoro possono essere molto costosi, a causa delle loro ricche formule basate sulla carne. In alternativa, possiamo scegliere un cibo da cani adulti completo, e darne al nostro cane fra un 5 e un 25% in più di quanto raccomandato dall’etichetta in base al peso. Visto che spesso i cani da lavoro sono anche quelli di taglia più grande, possiamo anche considerare di aggiungere alla loro dieta un integratore per le articolazioni.

Cani nella Media

Anche se i cani domestici amano giocare, camminare e correre, non bruceranno mai tante calorie quanto le loro controparti a lavoro, e dando loro da mangiare una dieta altamente calorica rischiamo di farli diventare obesi. La maggior parte dei cibi per cani di alta qualità contiene il perfetto equilibrio di nutrienti, e seguire le istruzioni nutrizionali del produttore è sempre la scelta giusta.

Cani Meno Attivi e Sovrappeso

I cani che si muovono meno richiedono meno calorie. Nei cani, l’inattività è tipicamente causata da:

  • Malattie o lesioni
  • Aumento di peso o obesità
  • Età

Se il nostro cane si mostra meno attivo del solito, anche temporaneamente, la sua dieta dovrebbe riflettere questo cambiamento al fine di evitare la miriade di problemi di salute associati all’aumento di peso. I cani obesi sono esposti a maggiore rischio di sviluppare il diabete di tipo due, alta pressione sanguigna, malattie renali, problemi respiratori, e anche problemi cardiaci o cancro. Sfortunatamente, secondo uno studio condotto dagli Hills, specialisti di nutrizione di animali domestici, negli USA fino al 54% dei cani sono sovrappeso.

Per aiutare a prevenire, o a combattere, l’obesità canina, dovremmo evitare di dare i dolcetti ai nostri cani, e considerare di investire in cibo per cani pensato per la promozione della perdita di peso. Questi cibi contengono tutte le vitamine e i minerali che ci aspetteremmo da un mangime per cani di alta qualità, ma sono caratterizzati da maggiori proteine, e meno grassi rispetto alla media. Tendono anche ad essere molto ricchi di fibre sane, per prevenire gli attacchi di fame e promuovere una sana digestione.

Condizioni di Salute

Mangiare i cibi giusti può effettivamente aiutare a risolvere o gestire i problemi di salute. Sebbene sconsigliamo di saltare una visita dal veterinario ed effettuare invece un improvviso cambio di dieta, sappiamo che alcuni fattori di salute possono e dovrebbero influenzare quello che mangia il nostro cane.

Sterilizzazione

Anche se non si tratta di uno "stato di salute" per sé, la sterilizzazione è un fattore che influenza cosa dovremmo dar da mangiare al nostro animaletto. Il processo altera molto profondamente l’equilibrio ormonale del nostro cane, rallentandone il tasso metabolico. Ciò comporta che essi richiedano meno calorie rispetto alle loro controparti non sterilizzate. Questo effetto si nota particolarmente nei cagnolini femmine.

Gravidanza e Allattamento

Come tutti i mammiferi, i cani richiedono calorie in più durante la gravidanza e l’allattamento. Nelle ultime settimane di gravidanza (6-9), alle madri dovrebbero essere dati cibi altamente energetici. Innalzare semplicemente il regolare introito di cibo spesso non è sufficiente, poiché la capacità del suo stomaco è ridotta dalla presenza dei cuccioli. Per fornirle tutte le calorie di cui ha bisogno, possiamo dare alla gestante del cibo per cuccioli. Continuiamo a darle questo tipo di cibo durante l’allattamento, e assicuriamoci che abbia accesso costante all’acqua, poiché la disidratazione può arrestare la produzione di latte. Non appena i suoi cuccioli sono stati svezzati, possiamo gradualmente riportarla alla sua solita dieta.

Allergie e Intolleranze

Le allergie e le intolleranze sono sorprendentemente comuni fra i cani. I cibi scatenanti più comuni sono:

  • Manzo
  • Latticini
  • Grano o cereali in genere
  • Uova
  • Pollo
  • Agnello
  • Soia

Sorprendentemente, alcune razze sono più inclini ad allergie rispetto ad altre. Se siamo i proprietari di un boxer, di uno spaniel, di un collie, di un retriever o di un bassotto, le allergie si manifesteranno più frequentemente.

Se il tuo pelosetto sta avendo un’allergia alimentare o un’intolleranza, puoi aspettarti di assistere ai seguenti sintomi:

  • Vomito
  • Diarrea
  • Prurito
  • Infezioni alle orecchie

Se sospetti che il tuo cane soffra di un’allergia alimentare o un’intolleranza, parlane col tuo veterinario il prima possibile. Fortunatamente, trovare cibi che evitino gli ingredienti a cui il tuo cane è allergico è abbastanza facile. Per cani tendenti alle allergie, scegliere un cibo con ingredienti limitati è una buona idea, e vi aiuterà anche a mantenere più facilmente il controllo di cosa stanno assumendo.

Malattie della Pelle e del Pelo

Piccole malattie della pelle sono uno dei sintomi delle allergie alimentari dei cani, quindi cambiare la loro dieta può essere un modo semplice ed efficace per risolverli. In generale, per promuovere un pelo sano dovremmo cercare cibi contenenti acidi grassi omega-3 e 6 (che si trovano comunemente nell’olio di pesce), biotina, vitamina A, e zinco.

Problemi Articolari

Come sopracitato, molti cani — particolarmente i senior e le razze più grandi — sono inclini ai problemi articolari. Integratori naturali che promuovono arti sani includono:

  • Astaxantina — un antiossidante prodotto dalle alghe rosse, riduce l’infiammazione e allevia il dolore

  • Condroitina — un importante componente della cartilagine, che aiuta a riparare e rinforzare le articolazioni

  • Glucosamina — questa sostanza aiuta a creare le molecole che formeranno la cartilagine, e può essere data al nostro cane nella forma di brodo di ossa

Dovremmo inoltre tenere a mente che i problemi articolari possono essere esacerbati e anche causati dal peso eccessivo. Per mantenere in ottima forma le articolazioni del nostro cane, dovremmo incoraggiare il regolare esercizio ed evitare di nutrirli eccessivamente.

Problemi Comportamentali

Anche alcuni problemi comportamentali possono essere causati dal cibo. Gli additivi artificiali contenuti in qualche cibo per cani possono essere collegati all’iperattività — proprio come vi è un collegamento fra il cibo spazzatura e i bambini iperattivi. Se il nostro cane sembra essere ansioso o iperattivo, è buona norma cercare di dargli del cibo che nella sua ricetta eviti coloranti, aromi o conservanti artificiali.

Problemi Urinari

La dieta del nostro cane può anche influenzare la salute del suo tratto urinario. L’urina è prodotta dai reni poiché questi rimuovono le tossine dal sangue, e una di queste tossine, l’urea, funge da perfetto snack per i batteri più insidiosi. In altre parole, l’urina con un’alta concentrazione di urea ha più probabilità di causare infezioni del tratto urinario. Per aiutarli a combatterla, assicuriamoci che i nostri cani siano sempre ben idratati, poiché questo aiuta nella produzione di urina diluita, che è meno soggetta ad infezioni. I cani particolarmente vulnerabili potrebbero inoltre trarre beneficio da una dieta con un basso apporto proteico, visto che l’urea è il prodotto della digestione di proteine. Se il vostro cane sta avendo problemi urinari, consultate sempre il vostro veterinario prima di considerare un cambio di dieta. Le diete a basso apporto proteico possono essere pericolose per alcuni cani, poiché tendono ad avere come risultato la produzione di minore massa muscolare.

Qualità

Nel corso di questo blog, abbiamo menzionato il cibo per cani "di alta qualità", ed è arrivato il momento di parlare esattamente di cosa significhi. Dare un’occhiata alle liste degli ingredienti di molti mangimi per cani può, per usare un eufemismo, essere un’esperienza soverchiante.

Per aiutarvi a contrastare la confusione, abbiamo compilato una semplice lista di cose a cui fare attenzione su un’etichetta di cibo per cani, per assicurarci che stiamo facendo una scelta sana per il nostro cane.

L’AAFCO sta per American Association of Feed Control Officials, ed è responsabile di effettuare test di qualità nutrizionale su vari mangimi per cani. Al fine di soddisfarne i requisiti, il cibo deve ‘fornire la nutrizione completa e bilanciata per il mantenimento dei cani adulti’. Se manca l’etichetta dell’AAFCO, è probabile che il cibo non sia caratterizzato da una ricetta di alta qualità.

Ingredienti Naturali

Quando controlliamo la lista degli ingredienti di un cibo per cani, ricordiamoci che questi sono elencati in ordine discendente secondo il volume. Vedere ingredienti riconoscibili e naturali all’inizio della lista degli ingredienti è un buon indicatore del fatto che il cibo è una scelta sana. In un mangime di alta qualità, dovremmo vedere carne, verdure, e cereali integrali all’inizio della lista. Cibi di buona qualità conterranno una buona fonte di proteine, come pollo, tacchino, o pesce come primo ingrediente, mentre opzioni di più bassa qualità elencheranno prodotti derivati dai cereali o dalla carne.

Una parola sulle farine di carne

Quando stiamo cercando ingredienti naturali, potremmo essere tentati di categorizzare prodotti come ‘farina di pollo’, o ‘farina di manzo’ come processati, e quindi non sani. Tuttavia, farine di carne di alta qualità contengono in realtà considerevolmente più proteine delle carni non processate, dato che il processo di cottura ha rimosso molta dell’acqua contenuta solitamente dalla carne. Con ciò non intendiamo dire che i cibi per cani che contengono farine di carne non sono mai di bassa qualità – se l’ingrediente principale è una farina derivata di carne, potete scommettere bei soldi che sia del cibo di bassa qualità.

Additivi dannosi

Molti additivi per cibo sono innocui, o addirittura benefici, ma vale la pena tenere a mente che altri possono essere dannosi per la salute dei nostri cani. Alcuni coloranti, aromi e conservanti artificiali vengono aggiunti ai cibi di bassa qualità perché sono convenienti da un punto di vista di costi, ma in realtà possono causare problemi di salute dopo un’esposizione prolungata. Evitiamo i cibi che contengono:

  • BHT
  • BHA
  • Nitrato di sodio
  • Sciroppo di glucosio
  • Coloranti artificiali

I primi tre di questi ingredienti sono conservanti collegati ad un aumentato rischio di cancro, mentre gli ultimi due non sono dannosi di per sé, ma non apportano alcun valore nutrizionale, e indicano una bassa qualità della ricetta utilizzata.

Riempitivi

È probabile che i cibi che dipendono dai riempitivi fibrosi con basso valore nutrizionale non siano di alta qualità. Fate attenzione ai riempitivi come la crusca di riso, bucce, marchi di mais, e grano macinato a pietra. Questi ingredienti non aggiungono nulla al cibo a parte il volume, e indicano che è stato preparato in maniera economica. Sebbene i cani abbiano bisogno di fibre nella loro dieta, questa dovrebbe provenire da cereali integrali e verdure.

Conclusioni

Come abbiamo visto, scegliere un cibo sano e nutriente per il nostro cane può essere una questione sorprendentemente complicata. Tuttavia, seguendo la nostra guida, siamo sicuri che vi troverete in possesso delle informazioni di cui avere bisogno per effettuare una scelta sana.

Quando scegliete un mangime per il vostro cane, le vostre priorità dovrebbero essere:

  • Scegliere un prodotto appropriato per la sua età
  • Tenere a mente le esigenze di cura articolare delle razze più grandi
  • Considerare lo stile di vita del vostro cane
  • Evitare allergeni e ricercare vitamine e minerali

Speriamo che questo vi aiuti a trovare il cibo perfetto per il vostro pelosino!